patti giocosi

Quando leggete un romanzo stipulate un patto tacito coll’autore, state al suo gioco. Se leggendo neanche v’accorgete di questo gioco benissimo, andate speditamente avanti. Se invece percepite il gioco continuate comunque per un po’ a leggere: se la cosa vi diverte via così, se vi annoia allora è il caso di mettere da parte il romanzo perché è una brutta opera o, altrimenti detto, non fa per voi.

Annunci

L’oeuvre au noir

Rimango sempre ammirato ogniqualvolta la Yourcenar, con la sua naturalissima e talentuosa attitudine, mi porta dentro un ambiente o una vicenda storica, ma della storia “grossa”, con la S maiuscola. Ultimo caso quando di botto e senza parere mi ritrovo dentro casa Fugger a Colonia, e sempre sembra così veritiero, quasi da toccare con la mano…